ArgentinaResto del Mondo

Navigando tra i ghiacciai della Patagonia argentina

Navigando tra i ghiacciai della Patagonia argentina

Nel corso di un viaggio arriva un momento, proprio come nella vita (che, alla fine sempre di un viaggio si tratta) in cui si deve prendere una decisione. E prendere una decisione significa, irrimediabilmente, scegliere una cosa ed escluderne un’altra. Scegliere, in base ad alcune variabili, quali tempo e denaro, cosa vedere e cosa escludere dal proprio itinerario di viaggio.

Una situazione, quella appena descritta, che capita con una certa frequenza quando si decide di viaggiare in Argentina, un Paese vastissimo, traboccante di meraviglie naturali impossibili da esplorare in una volta sola. A causa del tempo tiranno ci si trova così a dover prendere una decisione e ad eliminare dal nostro itinerario meraviglie che meriterebbero di essere conosciute. È il caso, ad esempio, dei ghiacciai della Patagonia argentina.

Quando si parla di ghiacciai della Patagonia argentina, infatti, inevitabilmente il primo pensiero va al celebre ghiacciaio Perito Moreno. In realtà in questa regione si trovano altri spettacolari ghiacciai, come il Glacial Upsala e il Glacial Spiegazzini, ma che spesso vengono esclusi dai classici itinerari di viaggio in Argentina.

NAVEGACIÓN RÍO DE HIELO

Il modo migliore per ammirare il Glacial Upsala e il Glacial Spegazzini è navigando nel Lago Argentino, il più esteso del Paese, le cui acque cristalline sono alimentate dal ciclo naturale di scioglimento dei ghiacciai stessi.

L’escursione per poter godere della vista di questi imponenti ghiacciai, chiamata “Navegación Río de Hielo”, ha inizio a Puerto Bandera. Il porto d’imbarco è situato all’interno del Parque Nacional Los Glaciares, un’immensa area protetta con una superficie di 726.927 ettari istituita nel 1937, al cui interno troviamo anche il Perito Moreno.

Navigazione Lago Argentino
Panoramica sul Parque Nacional Los Glaciares dal Lago Argentino nella Patagonia argentina

Una volta imbarcati, dopo aver attraversato la suggestiva Boca del Diablo si accede al Brazo Norte del Lago Argentino. La navigazione procede nelle cristalline acque del lago tra imponenti vette andine e rigogliosi boschi di abeti.

Un ghiacciaio della patagonia argentina all'interno del Parque Nacional Los Glaciares

La visione più sorprendete della navigazione è secondo me, però, data dalla presenza dei témpanos, i colossali e azzurrissimi iceberg che fluttuano sulla superficie del lago.

I témpanos, i giganteschi iceberg che si possono vedere sulla superficie del lago Argentino durante la navigazione
I témpanos, i giganteschi iceberg che galleggiano sulla superficie del lago Argentino
Un gigantesco témpano
GLACIAR UPSALA

La prima tappa della navigazione è rappresentata dal Glaciar Upsala, il quale, con i suoi 765 kmq di estensione, è il più grande ghiacciaio del parco. Durante la mia visita, per motivi di sicurezza, a causa delle numerose rotture e dei témpanos, la mia imbarcazione non si è potuta avvicinare al fronte del ghiacciaio. Vi assicuro che, anche a chilometri di distanza, la sua imponenza è sorprendente.

Ghiacciaio Upsala Patagonia
GLACIAR SPEGAZZINI

La navigazione prosegue poi in direzione del Canal Spegazzini, dove è possibile ammirare i ghiacciai Seco e Peineta. Infine si giunge all’ultima tappa dell’escursione prima del rientro, il Glaciar Spegazzini, il quale, con le sue pareti di ghiaccio alte ben 135 metri, è il ghiacciaio più alto del parco. Praticamente un gigante!

Ghiacciaio Spegazzini Patagonia

INFO UTILI

Puerto Bandera, il porto d’imbarco dove ha inizio la navigazione tra i ghiacciai, si trova a circa una cinquantina di chilometri dalla città di El Calafate all’interno del Parque Nacional Los Glaciares. Il parco si può raggiungere percorrendo la Ruta Provincial n.11 in automobile o in autobus. In alternativa potete acquistare l’escursione in una delle numerose agenzie che si trovano a El Calafate che prevede, incluso nel prezzo, il trasferimento dal vostro albergo al porto d’imbarco e viceversa. Il biglietto di ingresso del parco, invece, si paga a parte, direttamente sul posto, in contanti, con moneta locale (info orari parco, tariffe ed acquisto biglietti). L’escursione ha una durata totale di circa 8h.

CONSIGLI UTILI PER IL VIAGGIATORE

  • la barca con la quale solcherete le acque del Lago Argentino è dotata di riscaldamento. In ogni caso portatevi qualcosa con cui coprirvi quando uscirete sul ponte. L’aria da queste parti è molto frizzantina!
  • indossate occhiali da sole e proteggete la vostra pelle con una crema solare;
  • comprare il pranzo a Calafate. In questa zona del parco dove ha inizio l’escursione e durante il percorso non troverete negozi o bar dove poter comprare alimenti, ma solo natura incontaminata e panorami indimenticabili.
CONDIVIDI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.